Confederation Cup 2013 Pronostici Antepost

Passiamo subito ad una rapida analisi per poter provare a scommettere qualcosa su questa manifestazione. Qui in basso potete vedere le quote per la vittoria finale.

A mio avviso il Gruppo A è quello che potrebbe determinare le maggiori sorprese, dato che saranno presenti l’Italia, il Brasile, il Messico ed il Giappone. Tutte squadre forti, compatte e con qualità. Inoltre non vedo così favorito il Brasile che, con una squadra giovane e nuova, ha faticato non poco nelle ultime uscite. L’Italia è senza dubbio una buona squadra, ma bisognerà vedere la condizione fisica di alcuni punti chiave azzurri. Il Messico è, da sempre, una squadra divertente da vedere, offensiva e con giocatori talentuosi. Infine, ma non da trascurare, c’è il Giappone di Zaccheroni che sta facendo benissimo ed ha vinto tutto quello che poteva vincere a livello FIFA, da quando si è insediato il tecnico ex Udinese.

Nel Gruppo B, invece, vedo le cose un pò più scontate. La Spagna è il solito squadrone misto tra Real e Barcellona, quindi poco da aggiungere. L’Uruguay è una squadra sempre difficile da affrontare perchè solida in difesa e con grandissima qualità davanti (Cavani e Suarez su tutti). La Nigeria potrebbe essere una mezza incognita, ma non mi entusiasma la rosa nè tantomeno aiutano le prestazioni recenti. Infine c’è la cenerentola Tahiti su cui ci sono poche informazioni, ma di sicuro non è a livello delle altre.

Pronostico: La scelta più ovvia è quella di optare per la Spagna che è la squadra più forte, che ha vinto tutto di recente e che per perdere la Confederation deve solo “suicidarsi”. Alla pari con il Brasile opto tutta la vita per la “Roja”. La sorpresa potrebbe essere l’Italia quotata bene, ma sinceramente vedo abbastanza chiusa la strada, anche per le diverse difficoltà che presenterà il girone.

Altra bet interessante potrebbe essere quella sulla vincente del gruppo, qui di seguito le quote:

Anche per questo tipo di giocata valgono, più o meno, le considerazioni fatte precedentemente. Per il Gruppo A, davvero difficile, eviteri di prendere il Brasile, anche perchè la quota è poco generosa. Andrei sicuramente sull’Italia o, se proprio si vuole rischiare, si potrebbe optare per una delle altre 2.

Sul Gruppo B stesso discorso di prima, Spagna netta favorita e quota abbastanza bassa, se si dovesse alzare almeno ad 1.50 si potrebbe fare un pensierino.